edicola-robi-02De Agostini non è nuova nel proporre prodotti tecnologici come questo, ma questa volta si è spinta davvero lontano, portando in edicola, con i vari fascicoli, un prodotto che è scaturito dalla mente brillante di un Giapponese, dal nome di Tomotaka Takahashi, Robi, è il nome di questo robot da compagnia.

 

edicola-robi-01

Robi potrà ballare e parlare, al momento si stimano una decina di frasi, replicate da una voce robotica somigliante a quella di un bambino, ma programmando il tutto, si potranno aggiungere altre frasi o parole, e per i più tecnologici e cervelloni, la possibilità di renderlo unico, o brevettare altre azioni da fargli fare, e mettere sul mercato, oppure come succede per i software Open Source, mettere a disposizione i programmi a tutti, e sviluppare il tutto come una grande community.

Robi capisce ben 250 comandi, quando parla si illumina la bocca, e a seconda del colore con cui sono illuminati gli occhi, si può capire di che umore sia, dietro l’aspetto di un piccolo bimbo robot, alto circa 30 cm, c’è davvero tanta tecnologia, tanto che l’agenzia spaziale Giapponese, ha deciso che il 4 Agosto, sarà inviato un modello avanzato di Robi nello spazio, che potrà comunicare con gli astronauti e operare a gravità zero, a questo link trovate il piano dell’opera, mentre su www.hellorobi.it trovate tutte le novità che lo riguardano.

Pin It